In caso di Sinistro Rcauto

Claudia Facchini - Responsabile Team Sinistri

Claudia Facchini – Responsabile Team Sinistri

Sai che con la procedura di Risarcimento Diretto puoi farti anticipare il rimborso del danno direttamente dalla tua compagnia assicurativa?

Per poter accelerare le procedure di liquidazione del danno in caso di sinistro è molto importante fare una denuncia di sinistro completa in ogni parte. Puoi inviare tutti i documenti alla nostra email dedicata sinistri@assit.it oppure via raccomandata a.r.

Fondamentale è la collaborazione delle persone coinvolte nell’incidente perciò non perdere il controllo e verifica che non vi siano altri pericoli imminenti (es. le macchine sono ferme dietro una curva o stanno bloccando la circolazione). Se non vi è accordo sulle modalità di accadimento dell’incidente, può essere utile richiedere l’intervento dell’autorità pubblica.

Scopri il nuovo servizio di Carrozzerie convenzionate,  una modalità più rapida e innovativa di riparazione e risarcimento del danno che Italiana Assicurazioni Spa riserva ai suoi clienti. (Locandina pdf)

Cosa fare in caso di sinistro:

  • verificare se ci sono feriti coinvolti nell’incidente e nel caso positivo chiamare un’ambulanza;
  • compilare accuratamente il modulo blu della “constatazione amichevole di incidente”, detto CID, seguendo le istruzioni riportate nell’ultima pagina del modulo stesso (Modulo CID);
  • firmarlo e, possibilmente, farlo firmare anche all’altro conducente (firma singola o doppia firma);
  • scattare qualche foto (es con il proprio smartphone) alle auto danneggiate ed al luogo dove si è verificato l’incidente;
  • se firmato da entrambi i conducenti, trattenere due copie del modulo e consegnare le rimanenti all’altro conducente;
  • avvisare la propria assicurazione, entro massimo 3 giorni dall’accadimento del sinistro, fornendo la denuncia e ogni altra indicazione eventualmente richiesta.

Se il modulo blu non è disponibile, è fondamentale raccogliere almeno i seguenti dati:

  • data, luogo e ora del sinistro;
  • tipo e targa dell’altro veicolo;
  • compagnia di assicurazione dell’altro veicolo (che si può ricavare anche dal contrassegno esposto sul parabrezza);
  • cognome, nome, indirizzo e numero di telefono del conducente dell’altro veicolo;
  • generalità del proprietario dell’altro veicolo (se persona diversa dal conducente);
  • descrizione dettagliata dell’incidente e dei danni materiali visibili, fate possibilmente un disegno molto semplice riproducendo le strade, la posizione dei veicoli al momento del sinistro e la traiettoria da questi seguita evidenziando eventuali diritti di precedenza delle strade o oltre segnaletiche stradali rilevanti;
  • generalità di eventuali feriti;
  • generalità di eventuali testimoni;
  • autorità eventualmente intervenute.

Se il Modulo Blu non era disponibile al momento del sinistro è in tutti i casi utile compilarlo successivamente con i dati raccolti e sottoscriverlo.

 

Attenzione che dopo due anni non si può più chiedere il risarcimento.

Attiva la chat online per richiedere assistenza. Clicca sull’icona in basso a destra.